MESSINA: “VITTORIA VOLUTA DIMOSTRANDO CHI SIAMO. RIPARTIAMO IN MANIERA PROPOSITIVA”

Una prova d’orgoglio e di carattere, unita ad una caparbia prestazione e tanta corsa per superare il periodo negativo di risultati e ritornare alla vittoria. Il Giffoni Sei Casali vince meritatamente la sfida al Solofra con un rotondo 3 a 0, risultato che poteva essere ancora più ampio considerate le numerose occasioni create nel secondo tempo. Un successo che scaccia via la paura e le insicurezze delle ultime settimane e tre punti che permettono ai grifoni di tenersi lontano dalle zone mobili della classifica. A timbrare il cartellino contro i conciari due volte Kavin Giorgio (quarta rete in campionato) e Mirko Di Giacomo, autore di un inaspettato gol da centrocampo. Quattro punti nelle ultime due gare per i giallorossi dopo lo sfortunato pareggio di Castel San Giorgio.

“I risultati maturati sul campo in queste settimane non hanno premiato il lavoro quotidiano che noi facciamo durante gli allenamenti, purtroppo nel calcio si è legati ai risultati ed è giusto che sia così ma sapevamo di poter uscire da questa situazione consapevoli dei nostri mezzi e di quello che ancora potevamo dare di più – commenta l’allenatore del Giffoni Sei Casali Francesco Messina – Credo che nelle otto gare disputate in campionato solo contro il San Marzano non abbiamo fatto prestazione poi anche contro l’Agropoli in casa nonostante la sconfitta i ragazzi hanno disputato un grande secondo tempo. Anche contro Montemiletto e Faiano l’approccio è stato buono ma se non segni le partite si fanno difficili e il fattore psicologico poi diventa determinante perché sei reduce da cinque sconfitte consecutive. Volevamo questa vittoria contro il Solofra – continua Messina – l’abbiamo preparata e abbiamo avuto la dimostrazione di come lavoriamo in settimana e di come saper affrontare gli avversari. Credo che la squadra abbia creato almeno nove occasioni nitide e non ha rischiato nulla in difesa. Ci sono tutti i presupposti per ripartire in maniera propositiva e dare soddisfazioni alla società e al presidente Cardillo che so quanto ha sofferto in queste settimane per i risultati che non ci attendevamo. Il gruppo è stato sempre unito, ha lavorato a testa bassa e ha sofferto quando c’era da soffrire. Ora – conclude Messina – la testa è rivolta alla prossima sfida contro il Costa d’Amalfi, come sempre affronteremo ogni gara con determinazione e con la serietà che ci contraddistingue”.